Con l’accusa di tentato omicidio.  

La prima ricostruzione

Una violenta lite familiare quella che ha visto coinvolti un uomo originario della Polonia di 37 anni e la suocera.

L’acceso diverbio è terminato con una brutta frattura al bacino per la donna e l’arresto per tentato omicidio per il 37enne che è finito in carcere.

E’ accaduto nella serata di domenica 24 marzo, attorno alle nove di sera, in via Bastione a Ravenna.

I testimoni oculari hanno raccontato agli agenti che per strada si sentisse un acceso diverbio scattato fra un uomo e sua suocera, fra i due c’era anche un bambino. 

La discussione è diventata sempre più animata finchè l’uomo si dirige alla sua macchina, sale, spinge sull’acceleratore ed investe la donna che cade a terra. 

Subito l’uomo è fuggito. 

Dopo una notte di ricerche è stato fermato dagli agenti delle forze dell’ordine che lo hanno arrestato. 

Per l’accusa di tentato omicidio il 37enne è finito in carcere.

I soccorsi e la caccia all’uomo

Sul posto si sono precipitati i soccorsi con un’ambulanza e un’automedicalizzata che hanno provveduto a trasportare la donna al pronto soccorso dell’ospedale Bufalini di Cesenacon codice di massima gravità per via delle lesioni riportate a seguito dell’impatto e della caduta.

Purtroppo la donna si è fratturata il bacino, ma le sue condizioni paiono stabili.