La proposta di Articolo Uno

La proposta di Articolo Uno

Riportiamo di seguito il comunicato stampa inviatoci da Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista il quale propone di seguire a Ravenna la medesima iniziativa avviata a Rimini e in Puglia: vietare la plastica monouso sulle nostre spiagge sostituendola con prodotti di cellulosa biodegradabile o riutilizzabili e proibire il fumo sul litorale.

“Ravenna come la Puglia e come Rimini: Basta plastica sulle spiagge! “

“Lo scorso 7 marzo la Regione Puglia ha vietato la plastica monouso sui lidi anticipando di due anni la direttiva europea che mette al bando dal 2021 contenitori, stoviglie e bicchieri di plastica. Anche Rimini si appresta a licenziare un’ordinanza balneare che vieta l’utilizzo di plastica monouso sulle sue spiagge a favore di stoviglie e bicchieri di cellulosa completamente biodegradabile, vietando inoltre il fumo sul bagnasciuga. Il divieto è una scelta coraggiosa, che affronta di petto il problema della plastica sulle nostre spiagge e in mare, plastica che quotidianamente mette in serio pericolo l’ecosistema marino e lagunare ferendo e alle volte uccidendo pesci, uccelli marini che ingerendola soffocano o ne rimangono intrappolati. Noi di Art.1-MDP pensiamo che sia assolutamente necessario che anche Ravenna intraprenda questa strada vietando già per la stagione balneare 2019 l’uso della plastica monouso sui nostri lidi sostituendola con prodotti di cellulosa biodegradabile o riutilizzabili, così come il fumo sul bagnasciuga, evitando che i mozziconi di sigaretta si aggiungano alla già vastissima quantità di rifiuti che finiscono in mare. Questa battaglia è necessaria e siamo anche convinti che gli imprenditori della riviera saranno al nostro fianco, consapevoli meglio e più di tutti della pressante necessità di proteggere il mare e la sua straordinaria bellezza, salubrità e biodiversità, cosi che tutti, uomini o animali che siano, ne possano godere in sicurezza”.