Il 19enne cittadino italiano è stato bloccato mentre cercava di dileguarsi da un’uscita secondaria

È stato arrestato dalla Polizia di Stato per il reato di evasione un cittadino italiano di 19 anni, che, nella tarda serata di sabato 13 aprile scorso, a Ravenna, è stato sorpreso all’interno di una sala VLT, nonostante fosse destinatario di un provvedimento di detenzione domiciliare in atto.

Durante un controllo eseguito da una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sugli avventori della sala giochi, il giovane ha tentato di sottrarsi agli agenti allontanandosi da un’uscita secondaria, ma è stato immediatamente raggiunto e fermato. Identificato nel 19enne italiano, gravato da diversi precedenti penali e di polizia, si è scoperto che il giovane doveva scontare una condanna a 9 mesi di reclusione presso la propria abitazione di Ravenna.

Pertanto, il 19enne è stato arrestato e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato accompagnato presso la propria abitazione. Il Tribunale di Ravenna dopo la convalida dell’arresto e la concessione dei termini a difesa, ha disposto per l’imputato il ripristino della detenzione domiciliare in attesa del processo.