Netto successo a Ferrara per l’OraSì Ravenna, che mette in campo le maggiori motivazioni e sfrutta le tante assenze fra i padroni di casa per vincere 77-84 e conquistarsi l’accesso ai playoff. I giallorossi dominano il match fin dalle prime battute e scappano nel secondo quarto grazie alle triple di Montano, poi controllano il tentativo di rimonta estense nel finale.

La partita

Alla palla a due Coach Mazzon ripropone capitan Masciadri in quintetto al posto dell’infortunato Gandini. Il match di apre con la tripla dell’ex Molinaro, ma, dopo un breve interruzione causato da un malfunzionamento del tabellone, prosegue all’insegna dell’equilibrio. L’OraSì continua ad inseguire fino all’11-10, quando Smith segna la tripla del sorpasso, poi prende in mano l’inerzia della partita alzando l’intensità difensiva. La bomba in contropiede di Montano vale il 13-18 e al primo intervallo gli ospiti conducono 15-18.

Il personale show della guardia bolognese prosegue nel secondo quarto con le triple del 15-21 e del 21-30, poi Smith porta il vantaggio giallorosso in doppia cifra e Ravenna non si guarda più indietro. Altre due bombe a firma Masciadri e Smith fanno volare l’OraSì sul 25-42, poi lo stesso americano segna il canestro del +19 sul 28-47. Ferrara prova a scuotersi e la tripla di Swann poco prima della sirena manda le squadre all’intervallo lungo sul 31-47.

Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti chiudono definitivamente i conti, portando il vantaggio oltre i 20 punti con Hairston e dilagando con le triple di Marino, per il 31-54, e Smith, per il 36-60, massimo vantaggio sul +24. Il terzo quarto scivola via senza ulteriori sussulti con un divario che resta attorno ai 20 punti, prima che l’ennesima tripla di Smith quasi sulla sirena fissi il parziale sul 51-72.

Nel quarto periodo l’OraSì abbassa nettamente l’intensità e permette ai padroni di casa di ridurre il distacco. Ferrara torna a -14 sul 58-72, poi addirittura a -10 sul 64-74 con la tripla di Zampini. Smith prova a risolvere i problemi ravennati, ma gli estensi con entusiasmo proseguono nella rimonta e tornano anche in singola cifra di svantaggio grazie a una tripla di Molinaro (70-79). A 2’ dalla sirena Hairston segna il 70-83, poi negli ultimi secondi Ferrara rientra ancora e chiude a -7 sul 77-84 grazie alla tripla allo scadere del giovane ravennate Mazzotti.

Il tabellino

Bondi Ferrara – OraSì Ravenna 77-84 (15-18, 31-47, 51-72)

Ferrara: Conti ne, Swann 29, Petrolati ne, Molinaro 15, Zampini 10, Mazzoleni 7, Buffo, Mazzotti 3, Panni 6, Calo’, Campbell ne, Liberati 7

Ravenna: Tartamella ne, Hairston 16, Smith 29, Montano 10, Jurkatamm, Cardillo 13, Marino 6, Masciadri 10, Rubbini, Seck, Gandini ne, Baldassi ne