Edizione plastic free dal titolo “Riaccendiamo l’Italia. Verde, giusta e competitiva”

È ormai ai blocchi di partenza la Festa Nazionale dell’Unità, che, dal 23 agosto al 9 settembre, con il titolo “Riaccendiamo l’Italia. Verde, giusta e competitiva”, andrà in scena nello spazio del Pala De André a Ravenna. Previsti 66 tra incontri e dibattiti nell’arco dei 18 giorni nei quali, anche a causa della situazione politica nazionale, vedranno la nostra città al centro del panorama politico italiano.

Tra gli ospiti della kermesse, che quest’anno sarà caratterizzata dall’essere plastic free, spiccano i nomi di Matteo Renzi, in data ancora da definire, e di Romano Prodi, che torna dopo 11 anni di assenza, ma a sfilare sul palco della festa saranno praticamente tutti i big del partito, compreso ovviamente il segretario Nicola Zingaretti.

Assenti, nonostante fossero stati invitati (prima della crisi di governo, sottolinea il Partito Democratico), i rappresentanti del Movimento 5 stelle e i presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati.

Il programma

Ad aprire le danze venerdì 23 agosto ci sarà il sindaco di Ravenna Michele De Pascale, assieme al responsabile organizzativo nazionale, Stefano Vaccari, ad Alessandro Barattoni, leader del PD a Ravenna, al segretario regionale, Paolo Calvano, e alla parlamentare dei democratici Paola De Micheli.

Il 27 agosto incontro con Paolo Gentiloni, mentre il giorno dopo il protagonista sarà il segretario nazionale della Cgil Maurizio Landini e il 29 agosto arriverà Romano Prodi. Il 4 settembre dibattito con il fondatore di Libera don Luigi Ciotti, mentre sul palco della kermesse passeranno anche altri leader del centrosinistra come Pierluigi Bersani e Laura Boldrini, oltre al governatore della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e diversi assessori della sua giunta.