È stato installato oggi, venerdì 6 settembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra collettiva “Uno, nessuno e centomila volti”, nell’ambito di Dante Plus, un robot raffigurante Dante Alighieri alto circa 4 metri, realizzato dell’artista LABADANZsky con materiali di recupero, collocato nei giardini della Biblioteca Oriani a Ravenna.

La mostra collettiva “Uno, nessuno e centomila volti” presso la stessa biblioteca riunisce un gruppo di circa 30 artisti, diversissimi gli uni dagli altri che, dall’illustrazione al fumetto e alla street art renderanno omaggio a Dante proponendo ognuno la propria versione del volto del Poeta. La sede scelta per questa iniziativa culturale, nel mese in cui l’intera città di Ravenna ricorda il poeta, è la prestigiosa Biblioteca di Storia Contemporanea “Alfredo Oriani” di Ravenna, situata di fianco alla tomba del Sommo.

La grande novità di quest’anno sarà l’utilizzo delle nuove tecnologie, come la realtà aumentata attraverso l’applicazione per cellulare gratuita ARIA The AR Platform che animerà alcuni volti di Dante. Infatti, sponsor d’eccezione dell’evento sarà l’azienda WASP, nota per la costruzione di case in 3D, che realizzerà con la sua stampante un Dante Alighieri di 2,5 metri in collaborazione con l’artista Luca Tarlazzi.

Ospite d’eccezione il grande maestro del fumetto Milo Manara, autore dell’immagine cardine della mostra.