Un 32enne è accusato di truffa

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un 32enne milanese per il reato di truffa. L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ravenna, è scaturita in seguito alla denuncia di un ravennate circa una truffa online.

La vittima, ha dichiarato agli investigatori della Squadra Mobile di aver risposto ad una inserzione sulla piattaforma Marketplace, per l’acquisto di una Nintendo Switch al prezzo di euro 160,00.

Come pattuito con la controparte per il pagamento della merce, tale somma è stata versata dalla parte offesa attraverso bonifico ad un codice IBAN fornito dal venditore durante gli accordi a mezzo Wathsapp finalizzati a perfezionare la vendita. L’acquirente non ha mai ricevuto la consolle pagata e inutili si sono rivelati i numerosi tentativi di contattare il venditore.

Gli accertamenti informatici effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile, hanno permesso di identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria il 32enne milanese, quale intestatario della carta ricaricabile Postepay Evolution a cui è risultato associato il codice IBAN sul quale è stato effettuato il versamento da parte dell’acquirente ravennate.