L’avvocato è accusato di falsa testimonianza

E’ stata accusata di falsa testimonianza la divorzista dell’ex dermatologo ravennate, Matteo Cagnoni, condannato all’ergastolo (in primo grado e confermato in appello) per l’accusa di aver ucciso la moglie, Giulia Ballestri in quel maledetto 16 settembre 2016.

L’avvocato, come riportato da Il Resto del Carlino, è sotto accusa per via della deposizione rilasciata al processo di primo grado che, secondo l’accusa (rappresentata dal pm Cristina d’Aniello), riporta diverse lacune e incongruenze specialmente su quanto dichiarato a proposito dell’incontro, avvenuto qualche giorno prima del decesso della Ballestri, in cui i coniugi avrebbero discusso della spoliazione dei beni e del patrimonio immobiliare dell’imputato.