In mattinata è stata realizzata la segnaletica orizzontale mancante

È terminato dopo 7 mesi l’intervento di ripristino tecnologico e risanamento strutturale del ponte Assi, che ha richiesto un investimento di 700mila euro ed è stato necessario per la messa in sicurezza del manufatto e quindi per l’incolumità pubblica.

Il tratto della Ravegnana è stato riaperto oggi, lunedì 4 novembre, come annunciato, dopo che in mattinata è stata terminata la realizzazione della segnaletica orizzontale. Con la riapertura del ponte Assi viene ripristinato il divieto di svolta a sinistra provenendo dal ponte di via Cella in direzione statale 16 Adriatica.

Il progetto ha comportato la realizzazione di interventi di ripristino tecnologico e risanamento strutturale dell’impalcato per ristabilire la funzionalità dello stesso e togliere le limitazioni di portata a 40 tonnellate. Si è proceduto poi al taglio dei cordoli continui che sorreggevano il guard-rail al fine di sostituire gli appoggi delle travi. A completamento dell’opera sono stati rifatti il sistema di raccolta e convogliamento delle acque meteoriche, la ripavimentazione stradale e sono stati sostituiti i guard-rail.