“In una bellissima giornata come quella di oggi – spiegano Ravenna Runners Club e Comune in un comunicato congiunto –, nella quale la Maratona ha nuovamente bruciato tutti i record, facendo vivere bellissimi momenti agli atleti, ai cittadini, a tutta la nostra comunità e portando le bellezze di Ravenna alla ribalta internazionale, ci dispiace e ci scusiamo del fatto che nell’ambito di un’organizzazione dell’evento pressoché perfetta non sia stato evitato l’impiego di bicchieri di plastica nei quali sono state versate le bevande distribuite ai punti di ristoro.

Naturalmente grazie all’intervento degli uomini e dei mezzi di Hera la città tornerà a essere pulita e accogliente quanto prima. Ciò non significa naturalmente che l’attenzione che già da tempo è stata dedicata a ridurre i consumi di plastica e a sensibilizzare la collettività a comportamenti ambientalmente responsabili, come ad esempio questa estate con la campagna #ilmaredicebasta, non debba interessare anche eventi di una portata tale quella della Maratona.

Per questo l’edizione 2020 terrà sicuramente in considerazione questo aspetto, prevedendo l’esclusivo impiego di materiali compostabili”