I Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno arrestato un 25enne, originario del Ghana, regolare sul territorio dello stato Italiano, per aver fornito false generalità durante un controllo.

Nella notte scorsa erano giunte sul 112 NUE diverse segnalazioni di persone che, dirette verso la stazione, venivano intercettate e molestate da uno straniero. La pattuglia della Sezione Radiomobile grazie alle descrizioni è riuscita a rintracciare il soggetto in prossimità del sottopasso. Alla richiesta dei documenti il giovane, in evidente stato di ebbrezza, ha iniziato ad insultare i militari e, solo dopo alcuni minuti di inviti, ha fornito il proprio nome.

Essendo sprovvisto di valido documento di riconoscimento, è stato sottoposto ad identificazione tramite le impronte digitali e si è inequivocabilmente accertato che il soggetto aveva declinato ai militari false generalità e ed era gravato numerosi precedenti di polizia. L’uomo, con questi elementi, è stato dichiarato in stato di arresto e, nella mattinata di ieri, al termine del processo per direttissimo, con la convalida e la richiesta dei termini a difesa, il Giudice del Tribunale di Ravenna gli ha imposto l’obbligo di firma in attesa della prossima udienza.