Fiume in piena (foto di repertorio)
Fiume in piena (foto di repertorio)

Criticità idraulica a Ravenna, Cervia e Faenza, ma preoccupa anche il vento

Da mezzogiorno di oggi, venerdì 20, alla mezzanotte tra domani, sabato 21 dicembre, e dopodomani, sarà attiva l’allerta meteo numero 127, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è arancione per criticità idraulica nei territori dei comuni di Ravenna, Cervia, Russi, Faenza, Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme, mentre è gialla per vento a Ravenna e Cervia, arancione a Russi, Faenza, Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme. Allerta gialla, infine, sia per criticità idraulica che per vento in tutti i comuni della Bassa Romagna.

Nello specifico a preoccupare sono le piene dei fiumi. Per la giornata di domani, infatti, sono previste precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio sui settori appenninici centrali, in esaurimento nel corso della tarda mattina. Dalla sera un nuovo impulso perturbato attraverserà tutta la regione con piogge moderate sui crinali appenninici. Previsti anche venti forti su tutto l’Appennino e aree collinari centro orientali con raffiche fino a 70 km/h.

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

“Ricordo – dichiara il sindaco Michele de Pascale – che è vietato accedere/stare nei capanni da pesca e raccomando fortemente di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua, alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati”.