Sono stati notati nei monitor di sorveglianza dall’addetta alla sicurezza

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà due cittadini rumeni, rispettivamente madre e figlio di 41 e 24 anni, per il reato di furto aggravato. Qualche giorno fa una Volante della Questura è intervenuta presso il supermercato di via Bussato a Ravenna, per la segnalazione di un furto.

Al loro arrivo i poliziotti hanno raccolto le dichiarazioni dell’addetta alla sicurezza dell’esercizio commerciale, la quale ha raccontato loro che poco prima, mentre si trovava all’interno della stanza ove sono installati i monitor di videosorveglianza del negozio, aveva notato due persone che maneggiavano della merce con fare sospetto.

La vigilante ha atteso i due oltre le casse ove ha proceduto al controllo dello scontrino di acquisto e, sotto le confezioni dell’acqua contenute nel carrello, ha rinvenuto della merce che non risultava pagata. Per quanto sopra, madre e figlio sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato in concorso.