Sarebbe avvenuta nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 febbraio, a circa 8 miglia nautiche di distanza dal Porto di Ravenna,  una collisione tra una unità da pesca ed una da diporto. Come riporta la Centrale Operativa della Capitaneria di Porto, si è reso necessario l’intervento dei sanitari del 118, trasportati a bordo delle due imbarcazioni da una motovedetta.

Un diportista è stato trasportato con l’elicottero al Bufalini di Cesena, mentre altri quattro sono stati trasferiti presso il nosocomio di Ravenna per gli accertamenti del caso. Nessuna conseguenza invece per l’equipaggio dell’unità da pesca, costituito da quattro persone.

In serata, considerando la posizione dell’unità da diporto potenzialmente pericolosa per la sicurezza della navigazione, la Capitaneria ha provveduto  ad emettere i messaggi di securitè e gli avvisi urgenti ai naviganti per segnalarne la presenza, senza persone a bordo ed a luci spente.

È stata inoltre avviata un’opportuna inchiesta amministrativa ai fini della ricostruzione del sinistro marittimo ed è stata informata la competente Autorità Giudiziaria per gli ulteriori adempimenti di parte. L’attività congiunta Guardia Costiera e 118 Romagna deriva da un protocollo d’intesa volontariamente sviluppato da alcuni anni in ambito locale, per poter fronteggiare anche in mare eventi di emergenza sanitaria dovuti a malori, infortuni e/o sinistri in favore dei naviganti.