Arrivano purtroppo puntuali, con il dilagare del panico per l’emergenza legata del cosiddetto Coronavirus, anche i primi sciacalli. La Polizia Locale di Ravenna mette in guardia da alcune truffe, che la Croce Rossa Italiana ha segnalato nelle ultime ore. Nelle zone a rischio si aggirerebbero infatti finti operatori sanitari, che si fingerebbero sanitari incaricati di fare tamponi di controllo a domicilio, con l’obiettivo di rubare o raggirare soprattutto gli anziani.

I truffatori si presenterebbero anche mostrando falsi tesserini di riconoscimento, ma la Croce Rossa precisa che “non è stata emanata alcuna attività porta-a-porta per effettuare test. Si raccomanda dunque, nel caso si riceva una visita, di non accogliere in casa suddetti individui e di contattare immediatamente le forze dell’ordine”.