Scatta il malcontento

Informazione diffusa prima su Facebook e solo ore dopo sul sito ufficiale

Tra le misure contenute nell’ordinanza regionale d’intesa col Ministero della Salute per affrontare l’emergenza Coronavirus c’è la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino a domenica 1 marzo 2020.

Alcuni cittadini, come si legge su Il Resto del Carlino, stanno ora manifestando il loro malcontento: non per il provvedimento in sè, bensì per la modalità con cui è stato comunicato da parte del Comune di Ravenna.

Stando a quanto riportato dal quotidiano in edicola oggi, il sindaco di Ravenna Michele de Pascale avrebbe infatti informato tramite la sua pagina Facebook della chiusura delle scuole sul nostro territorio, ma la comunicazione sul sito del Comune di Ravenna sarebbe invece stata pubblicata ore dopo.

Nonostante Facebook sia senza dubbio un social molto utilizzato e funzionale nel raggiungere tante persone in poco tempo, l’auspicio dei più è che le comunicazioni di tale rilevanza vengano diffuse dapprima tramite mezzi più istituzionali e in un secondo momento ricorrere agli altri mezzi di comunicazione.