Carabinieri (foto di repertorio)

Condotto in una comunità per minori in attesa di comparire dinanzi al giudice minorile.

Nella serata di ieri, 5 giugno 2020, i militari della Sezione Radiomobile hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare per un 17enne di origini sudanesi ma residente nel capoluogo ravennate, sospettato di essere il quarto autore della violenta rapina avvenuta il 6 aprile scorso ai danni di un volontario Auser impegnato nella consegna dei farmaci agli anziani nell’ambito delle ristrettezze della fase 1 covid-19.

Le indagini hanno permesso di raccogliere significativi elementi a carico del minore, già noto alle forze dell’ordine.

Pertanto su provvedimento dell’Autorità Giudiziaria di Bologna per i minorenni il giovane è stato indagato per i reati di rapina e lesioni aggravate, prelevato e condotto presso una comunità per minori in attesa di comparire dinanzi al giudice minorile.