CinemaCity

Dal domani, 15 giugno, potranno riaprire le sale cinematografiche e il CinemaCity di Ravenna è ansioso di incontrare nuovamente i propri clienti e poter tornare ad offrirgli momenti di svago e divertimento con la magia del cinema.

“Stiamo lavorando – scrive in una nota il cinema – per ottemperare a tutte le misure previste per garantire la sicurezza dei clienti e dei nostri dipendenti con un importante opera di sanificazione di tutti gli ambienti e la predisposizione degli strumenti idonei a tutelare la salute delle persone.

La software house che sviluppa il sistema di prenotazioni online lo sta potenziando per consentire di prenotare il posto in sala, tramite il nostro sito web o la nostra App, rispettando il distanziamento; all’interno della hall è già presente un totem con le funzioni della tradizionale biglietteria. Inoltre stiamo valutando la possibilità di creare all’esterno del CinemaCity un Drive-In.

In ogni caso, purtroppo, riteniamo improbabile riuscire ad aprire il 15 giugno perché, ad oggi, le case di distribuzione cinematografica non hanno titoli a disposizione e mancando il prodotto l’attività logicamente non può riprendere. Siamo in costante contatto con i maggiori operatori del settore in attesa che siano disponibili dei film in grado di attirare il nostro pubblico, di conseguenza pianificheremo la riapertura.

I primi due mesi del 2020 erano stati piuttosto positivi con un incremento dei biglietti venduti ma il lockdown durante 4 importanti mesi di lavoro, con conseguente perdita del 100% degli incassi, a cui sarà da aggiungere l’ulteriore perdita causata da una notevole riduzione di clienti per diversi mesi successivi alla riapertura (almeno finché ci saranno misure così restrittive) che incrementeranno ulteriormente il danno, non garantiscono l’equilibrio economico dell’azienda nonostante l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

Chiaramente il discorso vale anche per le altre attività all’interno del CinemaCity che devono osservare le rispettive norme di settore ma che sono strettamente legate all’affluenza del pubblico del cinema, attualmente l’unica attività aperta è il ristorante Sushi-One.

Sarà nostra premura informare il pubblico non appena vi saranno delle certezze”.