Una volante della Polizia (foto di repertorio)

Intervento della Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha arrestato un 42enne per il reato di atti persecutori. Ieri mattina, verso le ore 12.00, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna è intervenuta per una lite fra coniugi.

Al loro arrivo gli agenti trovavano una donna, chiusa all’interno della propria autovettura, che a sua volta aveva un’altra auto che le bloccava ogni via di fuga. Sul posto era anche presente un uomo che, in evidente stato di alterazione, urlava frasi offensive nei confronti della donna.

Nella circostanza i poliziotti apprendevano che da diversi mesi la signora era continuamente turbata e minacciata dal comportamento dell’uomo, che non accettando la fine della loro relazione sentimentale, si era reso responsabile nei suoi confronti di ripetuti pedinamenti sia al luogo di lavoro che alla scuola ove accompagnava i figli, di continue telefonate sia offensive che minacciose.

L’uomo poi, poco prima dell’arrivo degli agenti, dopo averle bloccato ogni via di fuga con la propria auto, si era reso responsabile di ripetuti danneggiamenti al mezzo della ex compagna.

In considerazione di quanto appreso e dello stato di flagranza, i poliziotti hanno proceduto all’arresto del 42enne per il reato di atti persecutori.