(Foto Shutterstock.com)

In manette un 21enne di origini tunisine e un 24enne italiano

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella nottata e nelle prime ore del giorno, hanno tratto in arresto due spacciatori, un 21enne di origini tunisine e un 24enne italiano, trovati in possesso di stupefacente a Ravenna e Marina di Ravenna.

L’extracomunitario, durante un controllo presso locali giardini Speyer, veniva sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di alcune dosi di eroina, pronte per lo spaccio, oltre ad una consistente somma in denaro, ritenuta provento.

Nella mattinata odierna L’Autorità Giudiziaria a seguito del rito direttissimo ne ha convalidato l’arresto, e a fronte di richiesta dipatteggiamento è stato condannato a 5 mesi e 20 giorni e 1400 di ammenda.

Nel corso della mattinata militari della Stazione di Marina di Ravenna hanno sorpreso un giovane spacciatore italiano, in possesso di involucri contenenti sia eroina che cocaina. Arrestato e rimesso in libertà.