(Shutterstock.com)

Coinvolgerà le aree verdi, quindi arbusti ed alberature: investimento da 100mila euro

Il progetto per la realizzazione di alcuni interventi di manutenzione straordinaria del verde, ossia arbusti ed alberature, degli edifici scolastici comunali e per la sistemazione dell’area cortilizia della scuola dell’infanzia Zaccagnini di San Michele, per un costo di 100.000€, è stato approvato dalla giunta comunale di Ravenna.

Per quanto riguarda gli edifici scolastici, per una costante messa in sicurezza delle aree, vengono già svolte, nel corso dell’anno, le attività ordinarie di pulizia e di rimozione del fogliame e dei rami da terra; del taglio dei rami secchi e pericolanti che, durante l’anno, si spezzano a causa di eventi meteorologici avversi; e di battitura delle pigne. Con l’approvazione della delibera, a questi si andranno ad aggiungere sia interventi puntuali di manutenzione straordinaria del verde su alberature e su arbusti, coerenti col regolamento comunale del verde, sia la sistemazione dell’area cortilizia della scuola Zaccagnini di San Michele, con la piantumazione di arbusti e di alberi, e con l’installazione di attrezzature ludiche.

I lavori, con durata prevista di circa un anno, verranno eseguiti anche durante lo svolgimento delle attività scolastiche. Per questo motivo, gli interventi dovranno essere coordinati in modo da garantire sempre e comunque lo svolgimento delle attività didattiche e l’ingresso e l’uscita dalla scuola, valutando, di volta in volta, i potenziali rischi di interferenza con le attività scolastiche, ed adottando le opportune misure.

In merito alla realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria del verde degli edifici scolastici comunali, e alla sistemazione dell’area cortilizia della scuola dell’infanzia Zaccagnini di San Michele, si è espressa Federica Del Conte, assessora ai lavori pubblici del Comune di Ravenna, con le seguenti parole: “Si tratta di interventi di manutenzione straordinaria che si vanno ad aggiungere a quelli che vengono già svolti regolarmente, per una costante e sempre maggiore messa in sicurezza degli edifici scolastici del nostro territorio”, ha concluso la Del Conte.