Medaglia d’Oro al Valor Militare, deputato e senatore della Repubblica

Con una giornata di studi intitolata “Dalla liberazione alla cittadinanza” il Comune di Ravenna e l’Istituto storico della resistenza intendono ricordare venerdì 9 ottobre, il centenario della nascita di Arrigo Boldrini, Medaglia d’Oro al Valor Militare, deputato e senatore della Repubblica.

L’evento giunge a conclusione delle manifestazioni per il 70° della Liberazione; la giornata di venerdì 9 ottobre sarà suddivisa in due sessioni: la mattina alla Sala Corelli del Teatro Alighieri alle ore 10, rivolta in particolare alle scuole superiori della città, sarà aperta dal saluto del Sindaco Fabrizio Matteucci e proseguirà con la lectio magistralis dell’On. Carlo Galli, docente universitario che approfondirà il percorso civile e politico di Boldrini, protagonista di quella generazione che seppe dare continuità, nelle istituzioni repubblicane, all’impegno profuso durante i mesi della lotta armata.

Il professor Carlo Galli è attualmente ordinario di Storia delle dottrine politiche presso il Dipartimento di Storia, Culture e Civiltà dell’Università di Bologna, dopo essere stato fino al 2003 Preside della Facoltà di Scienze Politiche nella sede di Forlì.

Seguiranno un breve intervento del direttore dell’Istituto storico Giuseppe Masetti sull’originalità delle scelte espresse da Boldrini in merito alla conduzione della lotta di liberazione nella pianura ravennate, accompagnato dalla proiezione di alcuni spezzoni inediti, tratti da una lunga intervista rilasciata da Bulow ad Ansano Giannarelli nel 1996.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, con il patrocinio della Provincia di Ravenna, i lavori, presieduti dall’avvocato Riccardo Sabadini presidente dell’Istituto Storico, continueranno alla sala Nullo Baldini (via Guaccimanni 10), con la relazione del professor Luciano Casali, già docente ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Bologna, sulla stagione partigiana di Bulow, il ricordo dell’On. Achille Occhetto, gli interventi di Edmondo Montali, della Fondazione Di Vittorio, autore di una biografia su Boldrini di prossima pubblicazione, del dr. Niccolò Da Lio, ricercatore dell’Università del Piemonte orientale, sul contributo di Boldrini alla politica militare italiana e nei confronti dell’Europa.

Concluderà la giornata l’intervento di Carlo Ghezzi, Vicepresidente dell’Anpi nazionale che approfondirà il tema “La politica dell’Anpi durante la presidenza di Arrigo Boldrini”.

L’iniziativa, che intende rappresentare per intero il profilo biografico del comandante partigiano, dell’uomo politico e del parlamentare impegnato nella democratizzazione dell’esercito e nella tutela dei valori fondamentali nati dalla lotta di resistenza, ha ricevuto il Premio della Presidenza della Repubblica (il dono di una targa dedicata) ed è stata patrocinio da Camera e Senato della Repubblica, dal Ministero della Difesa e dalla Regione Emilia-Romagna.

Hanno inoltre dato la propria adesione l’Anpi nazionale, il Corpo Volontari della Libertà, l’Istituto nazionale del Nastro Azzurro, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, il gruppo Medaglie d’oro al Valore Militare, la Popski Private Army.