Se si percorre in bicicletta la via Trieste a Marina di Ravenna, si ha modo di constatare il grado di maleducazione e inciviltà dei tanti automobilisti che 
gettano dal finestrino ogni genere di rifiuti, tali da trasformare quella bella strada a lato della pineta in una vera e propria discarica. Schifezze di ogni tipo: bottiglie, lattine, indumenti, pacchetti di sigarette, sportine  di plastica vuote e piene immondizia. In quantità esagerata ed inaspettata.
Prendersela con il Comune perché faccia qualcosa è scontato.

Difficile ma necessario prendersela con i propri concittadini da cui non si vorrebbe mai un tale disprezzo per la buona educazione e per il rispetto dell’ambiente: 
basterebbe così poco. Chi fa così avrà l’automobile o il furgone pulito ma non può sentirsi “pulito”  dentro.
Al Comune si chiede di intervenire rimuovendo questa schifezza e di impegnarsi in una campagna per il rispetto di elementari regole di buona educazione stradale.

Carlo Zingaretti Ravennadomani