Finalmente è scoppiata l’estate siamo tutti ovviamente felici dagli esercenti ai turisti…ovviamente tutti si riversano a Marina di Ravenna ed è giusto cosi. Innanzitutto a Marina ci sono circa 5000 residenti con bambini piccoli, anziani, mamme e persone che si alzano alle 6 del mattino per andare a lavorare…ma ovviamente il senso civico si va a far friggere anche perchè il turismo a Marina è di quello mordi e fuggi anzi bevi e fuggi…e il bere me lo porto da casa cosi non spendo nulla!

Che bello Marina di Ravenna il porto, le belle spiagge sabbiose, la diga, le bancarelle del sabato sera….e vedere dei 15enni zig zagare tra passeggini e famigliole(le uniche che portano soldi)con bottiglie di vodka di vetro o birre belli sbronzi e pronti a spedirti a fanc… se dici qualcosa. Per fortuna che c’è una bella Ordinanza del Sindaco chiamato lo “sceriffo” e della sua fedele Assessoressa pero’…uhm non c’è neppure mezzo poiliziotto o carabiniere e dico mezzo, facciamo un giro sul viale dei bagni sicuro ci saranno! Uhm… neppure!

Bello poi sentire i vari pareri:

  • i quindicenni sbronzi “è una figata Marina mi porto la roba da bere vado agli happy mi sballo e non pago nulla e nessuno ci dice niente”,
  • le famiglie emiliane con bambini che affittano hotel, appartamenti, ombrelloni al mare, ristorante: “sicuro è l’ultimo anno che veniamo qui a Marina, molto più sicura Cervia o Cesenatico”. 

 

Ovviamente tutti siamo stati giovani, tutti siamo andati agli happy, tutti ci siamo sbronzati ma…a tutto ci deve essere un limite e visto che il senso civico non è il punto forte degli italiani e di noi ravennati in genere ci vogliono delle regole, ma le regole bisogna farle rispettare per potere vivere tutti insieme in armonia il quindicenne e la famigliola. Soprattutto per riabbracciare la mattina il proprio figlio o la propria mamma…non aspettare sempre che capiti l’ennessima disgrazia per aprire gli occhi ma oramai sono 10 anni che Marina di Ravenna è morta! R.I.P.