Lunedì 9 luglio verranno presentati gli 11 antichi libri della Biblioteca del Centro Dantesco dei francescani di Ravenna. Sono stati appena restaurati, è spiegato in una nota, grazie all’opera di un comitato presieduto da Cristina Mazzavillani Muti. L’evento è previsto alle 20 all’interno del porticato della Biblioteca Oriani. A seguire si terrà una cena sul sagrato della Basilica di San Francesco per raccogliere nuovi fondi destinati all’acquisto di adeguati contenitori per i volumi.

L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale dantesco ravennate e di rendere queste opere visibili dai turisti e da coloro che amano Ravenna e la cultura dantesca.

Si tratta di documenti manoscritti danteschi del XIV secolo e delle più antiche edizioni a stampa, XV-XVII secolo, tra le quali l’editio princeps della Commedia impressa a Foligno l’11 aprile 1472. Restaurarli e metterli in sicurezza prima che i danni fossero irreparabili, è l’obiettivo del Comitato presieduto da Cristina Mazzavillani Muti e di cui fanno parte l’architetto Monica Cardin Fontana in qualità di art director, l’avvocato Pierluigi Bertani insieme a Franco Bessi.

Nel luglio 2016 il Comitato organizzò una cena di beneficenza per la raccolta fondi poi destinati al restauro degli 11 volumi più danneggiati. Il laboratorio di restauro del libro, all’interno dell’Abbazia di Praglia, li ha riportati a nuova vita con un accurato restauro conservativo.