Articolo Uno e Sinistra per Ravenna condividono la proposta del Presidente della Commissione Urbanistica Marco Turchetti

Articolo Uno Ravenna e Sinistra per Ravenna condividono la proposta avanzata dal Presidente della Commissione Urbanistica Marco Turchetti di definire urgentemente un Piano di riqualificazione energetica e edilizia del patrimonio residenziale pubblico (case popolari), “utilizzando pienamente la nuova straordinaria opportunità derivante dal Bonus del 110% previsto dai decreti di rilancio economico e sociale del Governo Conte”.

“Tale scelta – scrive la sinistra ravennate – consentirebbe di migliorare la qualità abitativa per chi usufruisce di un alloggio di edilizia pubblica, di migliorare le prestazioni energetiche di questi edifici pubblici riducendo le emissioni inquinanti e climalteranti e di incrementare l’utilizzo di energie rinnovabili e pulite e di promuovere nuova occupazione e nuove attività per le imprese del territorio.

Piu’ in generale esprimiamo vivo apprezzamento per le iniziative di informazione e formazione  avviate da CNA, Confartigianato e altre Associazioni per  cogliere appieno anche a Ravenna la grande opportunità del Bonus al 110% ormai esteso oltre a tutte le  case di abitazione  anche alle seconde case e alle aziende.

A tal fine suggeriamo all’Amministrazione Comunale:

  • di accelerare il piano di riqualificazione energetica dei propri edifici pubblici a partire dalle scuole;
  • di avviare un confronto con le associazioni interessate e gli istituti di credito per favorire l’utilizzo del 110% alle migliori condizioni per gli utenti e per assicurare la competitività delle nostre piccole e medie imprese locali del settore;
  • di promuovere, assieme ad esperti e  alle associazioni del settore incontri con i cittadini in città e in tutto il territorio comunale per far comprendere le nuove opportunità e la loro importanza economica e ambientale e per raccomandare l’utilizzo di tecnici qualificati che predispongano progetti seri e  rilascino le necessarie certificazioni energetiche ed edilizie  e di aziende serie e competenti”.