La bandiera di Legambiente su una spiaggia (repertorio)

Le iniziative lungo la costa emiliano-romagnola all’insegna del turismo “slow”

Da oggi comincia la tappa di Goletta Verde in Emilia-Romagna con tanti appuntamenti, di approfondimento sui temi dell’energia e delle plastiche in mare, ed iniziative di conoscenza del territorio regionale, spiega Legambiente in una comunicazione.

Nel programma di questi giorni una forte centralità viene data alla scoperta del territorio, per supportare il turismo lento al tempo del Coronavirus. Protagonisti i Circoli di Legambiente che hanno organizzato escursioni per conoscere il proprio territorio:

All’interno del programma, al centro la partecipazione che vede i Circoli di Legambiente organizzare escursioni a conoscere il proprio territorio:

·         Sabato 18 luglio

A Comacchio-Porto Garibaldi ritrovo al Mercato del Pesce (via G. Matteotti): ore 9:30, si partirà per una biciclettata alla scoperta delle “Vene di Bellocchio”. E’ necessaria la prenotazione scrivendo a [email protected] oppure [email protected].

A Cesenatico, Museo della Marineria (via Carlo Armellini 18): dalle ore 10 sarà possibile visitare il museo oltre ad assistere alla partenza delle imbarcazioni storiche dal molo di Cesenatico. Per info scrivere a [email protected].

·         Domenica 19 luglio

A Rimini presso l’invaso di Ponte Tiberio: ore 9:15 si partirà per una pedalata lungo le sponde del fiume Marecchia tra Rimini e Mutonia (Santarcangelo di Romagna), un luogo misterioso tra arte e natura gestito da Mutoid Waste Company. E’ consigliata prenotazione scrivendo a [email protected]

A Ravenna presso il parcheggio di Punte Alberete (8°km della SS Roma 309): alle ore 10:30 si partirà per un’escursione guidata all’oasi di Punte Alberete e Valle Mandriole. Uno degli ambienti umidi più unici e caratteristici del nostro territorio che recentemente è stato dato in gestione alla cooperativa Atlantide anch’essa presente all’escursione. E’ consigliata prenotazione scrivendo a [email protected]

In ultimo, per dare ulteriore valore al turismo responsabile e sostenibile, mercoledì 22 luglio sempre a Cesenatico al Museo della Marineria, Legambiente premierà alcune realtà turistiche virtuose della Romagna.

“La stagione estiva di quest’anno sarà molto particolare. Porta con sé i segni di una pandemia che ha colpito l’Italia e il l mondo intero e ci costringerà al distanziamento fisico, ma può diventare l’occasione per riscoprire un turismo di prossimità, più sostenibile e legato alla mobilità dolce, scoprendo luoghi da est a ovest della regione, all’insegna del rispetto e della scoperta di un grande patrimonio ambientale e culturale” – commenta Legambiente.

A questo proposito per Legambiente, l’Emilia Romagna ha molto da offrire anche nell’immediato entroterra rispetto alle zone costiere.

Un patrimonio funzionale ad allungare la stagione turistica puntando proprio su queste ricchezze, favorendo il cicloturismo su percorsi sicuri e il trasporto delle bici sul treno, valorizzando i borghi collinari, bellissimi e poco conosciuti.

Alcuni dei possibili itinerari dell’entroterra sono segnalati sulla guida di Vacanze Italiane redatta da Touring Club Italiano e Legambiente in cui è possibile visionare il focus sulla regione Emilia-Romagna a questo link.