Vista aerea della darsena di Ravenna (foto di repertorio)

Come procedere se si è interessati.

Prosegue la ricerca di un condominio privato dove raccogliere e gestire dati ambientali relativi alla qualità dell’aria nelle abitazioni e alle prestazioni energetiche degli edifici. L’iniziativa è proposta dal progetto europeo Dare Uia, che ha come obiettivo sperimentare in Darsena di Ravenna un processo innovativo di rigenerazione urbana, basato sull’uso consapevole degli strumenti digitali e sul coinvolgimento fattivo della cittadinanza.

L’obiettivo è individuare un condominio privatoche abbia sede nel quartiere Darsena nel quale potrà essere realizzata gratuitamente la campagna di rilevazione di qualità dell’aria e prestazioni energetiche. Nello specifico, l’azione pilota prevede due tipi distinti di rilevazione dati.

  • Il benessere indoor, attraverso la misurazione della qualità dell’aria (CO2) e delle condizioni termoigrometriche negli edifici con le relative implicazioni sulla qualità della vita dei condomini residenti,
  • Le prestazioni energetiche, grazie alla rilevazione e all’elaborazione dei parametri relativi alle utenze elettriche e termiche negli edifici.

È un’opportunità interessante per capire quanto e come si consuma, su quali aspetti eventualmente intervenire e quali obiettivi di benessere abitativo e risparmio energetico ci si possano attendere. 

Monitoraggio e analisi

La campagna di monitoraggio e analisi sarà coordinata da CertiMaC, Organismo di Ricerca fondato da ENEA e CNR per promuovere l’innovazione nel campo energia e materiali, all’interno dell’azione pilota che vede la regia di CNA Ravenna, con il supporto tecnico-scientifico di ENEA. 

Per presentare la propria manifestazione di interesse si richiede la compilazione del form online unitariamente all’invio del modulo di partecipazione entro e non oltre le ore 12 del5 ottobre 2020. Tutte le modalità di partecipazione al link: https://bit.ly/2QFHIon.

Qualità dell’aria e risparmio energetico sono due parametri fondamentali per il benessere dei cittadini: meno emissioni di CO2, meno costi per le famiglie, maggiore qualità della vita fuori e dentro casa. Ed è questa la direzione verso cui punta l’azione pilota nell’ambito del progetto, anche alla luce dei recenti incentivi fiscali per le famiglie previsti dal Superbonus 110% per gli interventi di efficientamento energetico.

Per informazioni e chiarimenti inerenti il presente avviso, gli interessati potranno contattare: [email protected]