La situazione verrà presto riesaminata in base al quadro meteorologico

E’ stata ulteriormente prorogata dal 28 settembre al 4 ottobre la fase di attenzione per gli incendi boschivi anche in base all’andamento delle condizioni meteo climatiche.
I provvedimenti che hanno fatto scattare la fase di attenzione, emanati dal direttore dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, vengono assunti dopo valutazioni congiunte con la direzione regionale dei Vigili del fuoco, il Comando regione Carabinieri forestale e Arpae E-R. La situazione potrà essere riesaminata in base al quadro meteorologico.

In relazione alla proroga e considerate le condizioni critiche della vegetazione e meteo climatiche, si sconsiglia, per il periodo indicato, l’abbruciamento controllato del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli; se assolutamente necessario soltanto i soggetti autorizzati (decreto del presidente della Giunta regionale 43/2020) potranno eseguire tali operazioni che potranno essere effettuate solo in assenza di vento e nelle giornate particolarmente umide (nella prima mattina e non oltre le 11).

L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ricorda che prima di procedere agli abbruciamenti è sempre obbligatorio darne comunicazione ai Vigili del fuoco. Numero Verde: 800841051.

I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono:

  • 115 in caso d’incendio (numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco);
  • 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo (numero di emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale).