(Shutterstock)

Fiab si propone di individuare la città italiana più a misura di ciclista.

La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa “Comuni ciclabili”, promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta onlus (Fiab), che si propone di misurare e attestare il grado di ciclabilità dei Comuni italiani e renderlo noto a livello nazionale, con l’obiettivo di diffondere e promuovere la cultura della sostenibilità ambientale.

Allo scopo, la Fiab si propone di individuare, in una gara virtuosa, la città italiana più a misura di ciclista, sull’esempio di molte città europee che già adottano standard avanzati.

Giunta alla quarta edizione, l’iniziativa prevede di valutare diversi parametri, riconducibili a quattro ambiti tematici (cicloturismo, mobilità urbana, governance, comunicazione e promozione): ai Comuni che dimostrino di avere i requisiti viene dato risalto con l’assegnazione di un numero di “Bike Smile”, che va da uno a cinque.

Inoltre la Fiab, per promuovere i “Comuni ciclabili” realizzerà la “Guida ai Comuni Ciclabili d’Italia”, diffusa gratuitamente on line, che descriverà tutti i comuni partecipati che abbiano ricevuto almeno un Bike Smile e che rappresenta per Cervia un’opportunità ulteriore per farsi conoscere agli amanti della bicicletta e a chi cerca una località “a misura di due ruote”.

Per partecipare all’iniziativa il Comune impegna 1830 euro per il triennio 2021-2222-2023.

L’Assessore all’Urbanistica Enrico Mazzolani: “La partecipazione a ‘Comuni ciclabili’ testimonia l’attenzione che questo Comune ha nei confronti della ciclabilità e che negli ultimi anni ha registrato un impulso in avanti. L’adesione all’iniziativa infatti lega di senso le politiche che stiamo portando avanti sul tema della Mobilità sostenibile e che in aggiunta agli altri strumenti urbanistici si sono tradotte, in quest’ultimo periodo, nella redazione del Masterplan delle Ciclovie, nel Piano Ubano della Mobilità Sostenibile (di cui è ai blocchi di partenza il percorso partecipativo, che prenderà il via lunedì 12 aprile) e la realizzazione del Parco Urbano”.