veduta area di casola valsenio
Veduta di Casola Valsenio

Si intitola “Viaggio nel continente buio” la due giorni dedicata, il 3 e 4 dicembre, alla speleologia nell’ambito delle Giornate Nazionali dello sport

Dopo un periodo difficile e ancora complicato, a Casola Valsenio, città amica degli speleologi, ritorna la speleologia che conta. Il “Viaggio nel continente buio”, iniziativa delle Giornate Nazionali della Speleologia nell’Anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo, inizierà a Casola Valsenio il 3 dicembre e si concluderà il giorno dopo.  

Un incontro informale tra immagini e racconti sul viaggiare a piedi riscoprendo luoghi e persone, accoglierà i convenuti il venerdì sera alle 21 al Teatro Senio, con un prologo al Cinema Senio “Storie di canmmini e camminatori”, mentre la giornata clou sarà sabato 4 dicembre, con la proiezione del film “Il Buco” di Frammartino, la presentazione del libro “Il Continente Buio di Francesco Sauro, l’anteprima del film “Luigi Donini”, e la presentazione del libro monografico “NAICA: La grotta dei cristalli” in collaborazione con La Venta.

Molti gli ospiti presenti, tari quali Massimo Goldoni, Natalino Russo, fotografo, scrittore e speleologo; Nevio Agostini, Direttore Enti Parchi e Biodiversità della Romagna; Sandro Bassi, giornalista, guida ambientale escursionistica; Luca Calzolari, Direttore di Montagne360, Tullio Bernabei, Francesco Sauro e Tono de Vivo.