Un momento dell'iniziativa

Il Servizio giardini dell’Unione faentina pianta 10 nuovi alberi

In occasione della Festa dell’albero alcuni operatori del Servizio Giardini del Comune di Faenza, con l’aiuto dei bambini delle scuole materne Panda e della sede distaccata del Gulli, per un totale di quasi 300 studenti, hanno messo a dimora dieci esemplari di alberi: un olmo, nella sezione distaccata del Gulli,  due gelsi, tre prugni e quattro tigli nel giardino del Panda, di via Donatini.

Sempre nel giardino del Panda, alle spalle delle scuole Don Milani, i bimbi hanno posizionato una cassetta di legno, la ‘Bancarella che racconta’, dove possono essere depositati i disegno che rappresentano i sogno che poi verranno messi sotto l’olmo. 

All’iniziativa hanno preso parte anche gli assessori Massimo Bosi e Luca Ortolani e Marco Valtieri, responsabile del Servizio ambiente e giardini dell’Unione della Romagna faentina.

La Festa degli alberi è una ricorrenza celebrata nel nostro Paese da oltre un secolo per creare una coscienza ambientalista anche nelle generazioni future. È una delle poche occasioni che portano intere generazioni a riflettere sul tema a compiere un’azione concreta per la difesa, l’incremento e la valorizzazione della funzione essenziale del patrimonio arboreo e boschivo.