Il Commissario Europeo per l’Ambiente, gli Oceani e la Pesca, Virginijus Sinkevičius, e il sindaco di Cervia Massimo Medri

Grande apprezzamento per la capacità di utilizzo delle risorse europee da parte dell’Amministrazione per sviluppo della città

Dopo gli appuntamenti dell’European Maritime Day, ha fatto tappa anche a Cervia il Commissario Europeo Virginijus Sinkevičius, per apprezzare gli interventi realizzati grazie all’integrazione di numerosi finanziamenti europei. Insieme a lui, la Direttrice Generale della DG MARE Charlina Vitcheva, Arunas Ribokas del Comitato Esecutivo, Vito Borrelli Vicedirettore della rappresentanza CE in Italia.

Una illustre delegazione accolta dal Sindaco Massimo Medri e dagli Assessori Michela Brunelli e Cesare Zavatta, condotta in vista ai principali interventi realizzati lungo l’asta del porto canale: il MUSA, la cui ristrutturazione è stata possibile grazie ai fondi PSR Leader+, il Magazzino del Sale Darsena che ha beneficiato di risorse POR FESR, gli interventi di rigenerazione della banchina sud dell’asta del porto canale e del faro, finanziati da fondi FEAMP ed FSC, nonché gli interventi di valorizzazione del patrimonio culturale materiale ed immateriale della marineria cervese, incluse le imbarcazione della Tenza di Cervia, realizzati grazie ai fondi del progetto INTERREG Italia-Croazia Arca Adriatica.

Un sostegno complessivo di fondi europei di oltre 5 Mil di euro, che ha permesso di realizzare importanti progetti incardinati sugli elementi identitari del passato, reinterpretati e rigenerati per proiettare la città nel futuro in un’ottica di resilienza, sostenibilità e di competitività economica.

Oltre alla rappresentanza dell’Amministrazione comunale, erano presenti anche i vertici del FLAG Costa dell’Emilia-Romagna, che gestisce i fondi FEAMP 2014/2020 e che hanno reso possibile una parte degli interventi di rigenerazione a favore della pesca.

Il Commissario e la Direttrice Generale hanno espresso grande apprezzamento per la capacità di utilizzo delle risorse europee da parte dell’Amministrazione, per la realizzazione di azioni concrete ed integrate di sviluppo della città, in grado di creare opportunità di lavoro, mettendo in valore gli aspetti identitari dei luoghi e conciliandoli, attraverso una rilettura in chiave moderna, alle necessità di rilancio economico, di sostenibilità e di innalzamento dei livelli di resilienza, necessari per proteggere la comunità dagli effetti negativi sempre più evidenti legati ai cambiamenti climatici.