Aida Morelli (dal suo profilo Facebook)

Il comitato esecutivo nominato il 25 ottobre 2022 resterà in carica per 5 anni

Il 25 ottobre 2022 si è riunita la comunità del Parco, ossia l’assemblea dei sindaci dei nove comuni del Parco del Delta del Po (Alfonsine, Argenta, Cervia, Codigoro, Comacchio, Goro, Mesola, Ostellato, Ravenna) per il rinnovo del comitato esecutivo dell’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità del Delta del Po.

La seduta, condotta dal sindaco di Mesola (nonché presidente della Provincia di Ferrara), Gianni Michele Padovani, alla presenza plenaria dei suoi componenti ha nominato, all’unanimità, i tre rappresentanti dei Comuni del Parco in seno al comitato esecutivo.

I rappresentanti nominati sono: Antonio Cardi (assessore all’ambiente del Comune di Comacchio), Aida Morelli (riconfermata, in rappresentanza del Comune di Ravenna); Elena Rossi (sindaco del Comune di Ostellato).

Il comitato esecutivo completa, poi, il proprio organico di cinque membri con due componenti previsti di diritto dallo statuto dell’Ente, ossia i presidenti della Provincia di Ferrara e della Provincia di Ravenna, o loro delegati.

La comunità del Parco ha ringraziato i componenti uscenti, Andrea Baldini (sindaco di Argenta) e Diego Viviani (vicepresidente, in rappresentanza del Comune di Goro) per il prezioso contributo apportato durante i cinque anni di mandato.

A conclusione della seduta della comunità del Parco si è insediato e riunito il comitato esecutivo appena nominato, per l’elezione del proprio presidente e vicepresidente.

Presidente è stato confermato Aida Morelli, che ha ringraziato i colleghi del comitato esecutivo per l’evidente apprezzamento per il lavoro svolto nel mandato precedente che, entrando in corsa, ha gestito per circa un anno e mezzo. Un periodo intenso e costante di lavoro, in stretto contatto con gli amministratori dei Comuni che compongono il Parco.

Vicepresidente è stato eletto il sindaco di Ostellato, Elena Rossi; anch’essa ha ringraziato i colleghi, per la fiducia assegnatale, auspicando di lavorare proficuamente per la valorizzazione di tutto il territorio del Parco del Delta del Po.

L’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità del Delta del Po si occupa della gestione, conservazione e valorizzazione sostenibile del Parco regionale del Delta del Po, della riserva naturale delle dune fossili di Massenzatica, della riserva naturale di Alfonsine, dei siti della rete Natura 2000 interni alle aree protette e di tre esterni ad esse: “Valle del Mezzano”, “Relitto del Paguro” e “Adriatico settentrionale”.

Il ruolo del comitato esecutivo è gestionale, rappresentando, di fatto, il soggetto di governo del Parco: approva la dotazione organica del personale, il bilancio, gli accordi, le intese e le convenzioni; adotta le proposte di piano territoriale del Parco e i regolamenti del Parco e delle riserve; formula proposte e indirizzi per la gestione di area vasta della biodiversità e la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale delle aree protette.

Il comitato esecutivo nominato il 25 ottobre 2022 resterà in carica per 5 anni.