La torre piezometrica di via Chiarini

Al centro dell’interesse una possibile riconversione della torre piezometrica di via Chiarini

L’Unione della Romagna Faentina ha bandito un concorso di idee per trasformare la torre piezometrica di Via Chiarini a Faenza in un “albero urbano”.

L’iniziativa è inquadrata nelle politiche del Piano per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) – approvato dalla Romagna Faentina nel 2021 – e guidata dagli obiettivi in esso contenuti.

Tra questi è prevista anche la realizzazione di “infrastrutture verdi e blu”. Tali infrastrutture verdi (vegetazione) e blu (acqua) sono una rete di aree naturali e semi naturali presenti sul territorio urbano e rurale in grado di fornire molteplici benefici ambientali e sociali, legati al benessere ambientale anche attraverso la vista e la fruizione di presìdi ecologici.

Le infrastrutture verdi – tra le quali rientrano gli “alberi urbani” – in particolare hanno l’obiettivo di aumentare la qualità ambientale e le funzioni ecosistemiche del verde anche nei contesti urbanizzati,

contribuendo a ridurre l’effetto di isola di calore dei centri urbani e strutturando una rete di corridoi ecologici per la difesa e la conservazione della biodiversità.

In questo contesto, tra le azioni di adattamento climatico, il PAESC prevede di aumentare la qualità architettonica del contesto urbanizzato e di diminuire l’effetto isola di calore anche attraverso “alberi urbani come elementi verdi e simbolici realizzati attraverso la reinterpretazione ambientale ed ecologica di elementi architettonici esistenti (quali serbatoi piezometrici, torri, ecc.).

Al concorso potranno partecipare singoli professionisti o un gruppo di più soggetti con competenze attinenti all’oggetto del concorso.

Gli interessati potranno inviare le loro proposte ideative entro e non oltre le ore 24.00 del 15 aprile 2023.

Il bando è pubblicato sul sito romagnafaentina.it nella sezione “Bandi e avvisi diversi” (percorso: Home > L’Unione dei comuni > Bandi e avvisi diversi).