Canale Desta Reno, morìa di pesci (foto di repertorio)

Miglioramenti sempre più evidenti nelle condizioni dell’acqua

Le condizioni dell’acqua del canale Destra Reno continuano a migliorare; il processo di miglioramento, seppur lento in considerazione delle forti criticità di partenza, è comunque costante. Così come non si sono mai fermate le azioni, da parte di tutti i soggetti competenti (Ausl della Romagna, Arpae, Consorzio di Bonifica della Romagna occidentale e Comune di Ravenna) finalizzate a risolvere le problematiche in essere, causate dalle recenti alluvioni.

Tra gli interventi messi in campo si ricorda, a partire da martedì scorso, l’immissione di acqua pulita nel Destra Reno da parte del Consorzio, sia dal Santerno che dal Canale emiliano romagnolo attraverso il Fosso Vecchio. E da oggi l’immissione di acque da altri corsi è stata ulteriormente intensificata, con prelievi dal Reno direttamente indirizzati all’inizio del canale Destra Reno, a Conselice.

Ancora, si ricorda che fin dall’inizio della scorsa settimana si è proceduto alla rimozione del pesce in prossimità del ponte Chiavica di Mandriole; e che le panne assorbenti, collocate al fine di scongiurare il deflusso a mare di eventuali oli e/o idrocarburi presenti in superficie, saranno nei prossimi giorni rimosse e sostituite.

Si precisa inoltre che non si registrano problematiche relative alla qualità dell’aria.

Oggi infine sono stati prelevati ulteriori campioni di acqua nel breve tratto di mare ancora interdetto alla balneazione a Casalborsetti, dalla foce del canale Destra Reno fino all’altezza di via delle Gardenie. I risultati delle analisi sono attesi nei prossimi giorni.

Già da ieri si notava comunque un miglioramento delle condizioni dell’acqua all’altezza del ponte Chiavica, per cui ci si auspica che nel giro di qualche giorno i valori alla foce del Destre Reno rientrino nei limiti stabiliti dalla legge per la balneazione.