L'area dove sorgerà il nuovo parco

Gli interventi saranno realizzati direttamente o finanziati da Snam per un valore di 25 milioni

Rigenerazione urbana, mobilità sostenibile, riforestazione e risparmio energetico, ecco le opere di mitigazione e compensazione a carico di Snam legate alla realizzazione del progetto del Rigassificatore. Il valore complessivo sarà 25 milioni di euro (10 milioni di compensazioni, ovvero opere identificate dal Comune, e 15 di mitigazione, ovvero opere direttamente collegate alla realizzazione del progetto), pari circa al 2,5% del progetto di collocazione e all’allacciamento della Fsru Bw Singapore alla rete di trasporto gas nazionale (in alcuni casi saranno realizzate direttamente da Snam, in altri finanziate da Snam e realizzate dal Comune).

Circa 5 milioni saranno dedicati alla rigenerazione urbana e mobilità sostenibile della località turistica che ospiterà l’impianto, principalmente a Punta Marina.

Il resto degli interventi riguardano una grande opera di riforestazione, che si concluderà entro il 2024, e il risparmio energetico con la sostituzione di oltre 10mila lampioni a Ravenna (anche questi interventi verranno realizzati nel 2024).

Il contratto tra Comune di Ravenna e Snam per la realizzazione di questi interventi è stato siglato oggi, martedì 14 novembre, ed è stato presentato in Municipio.

Il dettaglio degli interventi 

Queste le opere che verranno realizzate:

  • Adeguamento e collegamento pista ciclabile fra via Canale Molinetto e via delle Americhe a Punta Marina: 450.000 euro
  • Realizzazione di pista ciclabile in via dell’Idrovora a Punta Marina: 1.400.000 euro
  • Riqualificazione e ammodernamento di viale dei Navigatori a Punta Marina: 4.600.000 euro. Questi tre interventi sono inseriti nel piano triennale 2024 – 2026 nell’annualità 2024 e verranno progettati, approvati ed avviate le procedure di aggiudicazione nella stessa annualità.
  • Realizzazione di un parco di 97 ettari circa a Punta Marina Terme, con 107.890 piante tra arboree e arbustive. La piantumazione di tutte le piante è prevista entro la fine del 2024.
  • Sostituzione di 10.298 punti luce della pubblica illuminazione attualmente dotati di lampade energivore (a scarica di gas sodio alta pressione o ioduri metallici) con altri dotati di lampade con tecnologia led. L’accordo col gestore degli impianti di pubblica illuminazione per la realizzazione di tali “Lavori di efficientamento energetico della pubblica illuminazione al fine della riduzione dei consumi energetici” sarà approvato entro la fine di quest’anno; l’intervento comporterà un risparmio complessivo annuo di 3.199.254,34 kWh/anno.
FIRMA COMUNE DI RAVENNA SNAM – CANTIERE RIGASIFICATORE. Michele de Pascale – Sindaco di Ravenna e Massimo Derchi – Responsabile Operations Snam