Amianto (foto Shutterstock)
(Shutterstock.com)

Il sistema era stato attivato ad agosto dell’anno scorso scorso per raccogliere tutte le richieste di ritiro dei rifiuti aumentate dopo il maltempo del mese precedente

Martedì 30 aprile scade il qr code attivato martedì 1 agosto del 2023 per richiedere il ritiro dei rifiuti prodotti dal fortunale. Questa modalità era stata attivata per raccogliere tutte le richieste di ritiro dei rifiuti da costruzione e da demolizione; pericolosi, con amianto compreso; e altro materiale pseudo edile, notevolmente aumentato dopo il fortunale che, sabato 22 luglio del 2023, ha colpito alcune zone della provincia di Ravenna.

Da mercoledì 1 maggio in poi, quindi, non sarà più possibile richiedere nuovi interventi col qr code, ma Hera completerà, entro domenica 30 giugno, solamente le richieste di ritiro pervenute entro il termine suddetto. I cittadini che avranno la necessità di smaltire rifiuti derivanti dal fortunale, potranno, così, fare richiesta telefonando all’800 999500, il numero verde gratuito, attivo dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 22 (il sabato fino alle 18). Non è, invece, possibile contattare l’azienda per richiedere il ritiro dei rifiuti prodotti dalle ditte durante le lavorazioni effettuate a casa delle utenze domestiche.