Ravenna dall'alto
Una vista aerea di Ravenna (Foto shutterstock.com)

De Pascale: “Tra i principali interventi fisici la creazione di una rete di welcome hubs, interconnessi tra di loro, alla Stazione, al Parco Marittimo, e a Sant’Alberto”

“A Ravenna, infrastrutture, mobilità e servizi al turista diventeranno sempre più green, integrati, accessibili e socialmente responsabili grazie all’approvazione del progetto FOOTPRINTS con contributo di 5 milioni di euro dal programma UE European Urban Initiative che sostiene le azioni più innovative delle città europee e che ci permette di mettere a sistema e di dare ulteriore valore agli importanti investimenti in corso (parco marittimo, ciclabili, autobus green etc..)” annuncia il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale.

“Tra i principali interventi fisici – spiega -, ci sarà la creazione di una rete di welcome hubs, interconnessi tra di loro, alla Stazione, al Parco Marittimo, e a Sant’Alberto.

  • Alla Stazione: accoglieremo i turisti che arriveranno in treno, navette, bus pubblici e privati (anche dal terminal crociere) e bicicletta, con un punto informativo, un meeting point ombreggiato e vari servizi.
  • Al Parco Marittimo: collegato al principale Hub Ravenna Città grazie al potenziamento delle linee di bus green per connettere monumenti UNESCO, mare e natura.
    Potenzieremo il servizio navetta e creeremo una stazione di noleggio e assistenza bici e e-bike.
  • A Sant’Alberto (Museo NatuRa): punto di accoglienza e partenza per itinerari ed escursioni guidate nelle aree naturali della zona nord di Ravenna”.

De Pascale sottolinea poi che i tre hub saranno gestiti “in modo che si possa ritirare e restituire le bici nei diversi punti, offrendo altre modalità di trasporto per spostarsi nel territorio. Implementeremo un van elettrico per il recupero bici e l’assistenza ai ciclisti, oltre a un sistema automatizzato per la sosta dei bus turistici a Piazzale Aldo Moro, con un sistema di prenotazione per il carico e scarico passeggeri.
Nuove linee di bus green collegheranno gli hub, i monumenti UNESCO, il mare e la natura, con paline informative smart e connesse a una web app”.

” Il centro storico – continua il primo cittadino – verrà attrezzato per passeggiate accessibili a tutti, grazie alla riprogettazione e all’allestimento di percorsi e arredi urbani inclusivi: panchine, punti sosta e ristoro, ombreggiature e segnaletica per eliminare le barriere architettoniche.

Coinvolgeremo tutti gli operatori del turismo per riorganizzare l’offerta turistica e proporla con soluzioni digitali avanzate, grazie anche al coinvolgimento del partenariato locale” conclude il sindaco.