Guido Mariani

In base al nuovo DPCM il museo faentino rimane aperto al pubblico proseguendo la sua normale attività culturale

In base al nuovo decreto del presidente del Consiglio, il Mic, Museo Internazionale della Ceramica di Faenza, come tutti gli altri musei di Italia, continuerà ad essere aperto e in sicurezza seguendo i protocolli di prevenzione.

“Ci auguriamo che il governo riveda le misure restrittive nei confronti di cinema e teatro e auspichiamo che tornino numerosi i visitatori nei musei – commenta Claudia Casali, direttrice del MIC Faenza – luoghi di condivisione della cultura, della nostra identità e comunità, in un momento non certo felice della nostra storia”. 

Continua fino al 19 gennaio 2021 la mostra “Alfonso Leoni (1941-1980). Genio Ribelle”. Una mostra inedita dedicata ad un artista geniale che ha lavorato con la ceramica e con altri materiali in una continua ricerca e sperimentazione.

Proseguono anche le visite guidate e le altre attività didattiche che si svolgeranno seguendo le norme di sicurezza stabilite per contrastare la diffusione del Covid (numero contigentato, un metro di distanza tra le persone, obbligo della mascherina, disinfezione delle mani e controllo della temperatura corporea all’entrata).

Venerdì 30 ottobre, alle 18, è in programma la visita guidata “Ricordando il maestro” a cura dell’allievo di Leoni, Guido Mariani. Scultore e ceramista, Mariani, Premio Faenza nel 1980, è stato insegnante di Progettazione all’Istituto d’Arte Ceramica di Faenza e all’Accademia di Napoli dove si è formato con la guida di grandi maestri. Diverse mostre nazionali e internazionali e diverse recensioni critiche caratterizzano il suo percorso artistico. Attualmente conduce corsi di scultura in ceramica, indagando sulla contemporaneità e sulla cultura dei territori, dai quali estrapola le idee e le tematiche del suo lavoro. “Ogni mezzo, – ricorda Mariani di Alfonso Leoni – ogni materiale andava usato anche per portare la ceramica fuori da un decorativismo molto poco significante. E tutto questo andava fatto battagliando, manifestando, reagendo al solo scopo di portare sui toni dell’avanguardia la cenerentola delle arti: la ceramica”.

Domenica 1 novembre, come ogni domenica, alle 10.30, il MIC propone una visita guidata alla mostra di Leoni, mentre al pomeriggio, alle 15, tornano le attività dedicate alla famiglia con bambini dai 4 anni in su con un workshop ceramico ispirato dal lavoro della trafila di Leoni.

A partire dal 1 novembre le visite guidate della domenica mattina non saranno più gratuite, ma avranno il costo di 3 euro a testa, oltre al prezzo del biglietto.

Le visite guidate del venerdì invece sono incluse nel prezzo del biglietto.

Le domeniche in famiglia: 6 euro a partecipante. Sconto famiglia (2 adulti + 2 bambini) 18 euro totali, visita alla mostra compresa.

La prenotazione a tutte le attività è obbligatoria al numero 0546.697311 o all’indirizzo mail [email protected].

Il Mic è aperto dal martedì al venerdì dalle 9 alle 14 e il sabato e domenica dalle 9 alle 18. Chiuso i lunedì non festivi.