La mostra sarà visitabile il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18

Proseguirà fino all’8 dicembre con un nuovo orario di apertura in vigore da sabato 6 novembre e diverse iniziative in programma la mostra Il rituale del serpente. Animali, simboli e trasformazioni, allestita all’ex convento di San Francesco di Bagnacavallo a cura di Viola Emaldi e Valentina Rossi per il Comune, con l’organizzazione dell’associazione culturale Magma.

La mostra sarà visitabile il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Durante questo ultimo mese di apertura saranno organizzate due visite guidate condotte dalle curatrici domenica 21 e domenica 28 novembre alle 11 (le visite sono gratuite, la prenotazione è obbligatoria).
È inoltre in corso di realizzazione una pubblicazione edita da Danilo Montanari Editore che comprenderà una serie di interviste agli artisti, i testi delle curatrici e i contributi di diversi autori tra i quali il professor Fabrizio Lollini dell’Università di Bologna. Il volume verrà presentato sabato 4 dicembre alle 17.30 in Sala Oriani, presso gli spazi del complesso monumentale che ospita anche la mostra, l’ex convento di San Francesco. Per l’occasione, la presentazione sarà preceduta alle 16 da una visita guidata condotta dalle curatrici.

Il rituale del serpente, prendendo spunto dall’incisione San Gerolamo nello studio di Albrecht Dürer, datata 1514 e una cui copia è conservata presso il Museo Civico delle Cappuccine, propone una profonda riflessione per indagare attraverso l’arte contemporanea l’attualità della simbologia, se e quando è ancora presente, che accompagna il legame tra uomo e animali ed esplorare il modo in cui oggi gli artisti visivi sentono ed esprimono questo particolare rapporto.
L’esposizione collettiva propone lavori inediti di Marta Pierobon, Luigi Presicce, Lorenzo Scotto di Luzio, Filippo Tappi, opere recenti di Mark Dion, Valentina Furian, Claudia Losi, Marco Mazzoni, Dana Sherwood, Davide Rivalta, Emilio Vavarella e un’opera site specific di Bekhbaatar Enkhtur.

La mostra è realizzata con il contributo di Molino Spadoni e Wall&decò. L’immagine correlata è a cura di Wladimiro Bendandi (D+ studio).
L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14 a Bagnacavallo.
L’ingresso è gratuito. Per l’accesso valgono le regole del Green pass.

Per informazioni e prenotazioni per le visite guidate:
0545 280889
[email protected]