INAUGURATA LA NUOVA SEDE DEL CONSERVATORIO VERDI E ACCADEMIA DI BELLE ARTI.

Il nuovo polo culturale sarà dedicato agli istituti di alta formazione artistica e musicale Accademia di Belle Arti e Istituto superiore di studi musicali “G. Verdi”

Arte e musica si incontrano in un polo culturale, creativo e formativo nel cuore della città. Sono stati inaugurati questa mattina, alla presenza del sindaco di Ravenna Michele de Pascale, i nuovi spazi in piazza Kennedy destinati dal Comune di Ravenna agli istituti di alta formazione artistica e musicale Accademia di Belle Arti e Istituto superiore di studi musicali “Giuseppe Verdi”.

Situati in posizione strategica nel centro cittadino, i nuovi spazi si aggiungono a quelli già esistenti in via delle Industrie (Accademia di Belle Arti) e in via di Roma (Verdi) e saranno dedicati alla didattica e ad uffici amministrativi, nonché a proposte di mostre e iniziative musicali. L’immobile è stato individuato a seguito di una procedura ad evidenza pubblica che si è conclusa con la stipula di un contratto di locazione della durata di 12 anni con la Banca Monte dei Paschi di Siena spa, soggetto proprietario dell’immobile.

L’inaugurazione ha interessato in particolare i primi spazi fruibili dell’edificio, che si sviluppa su una superficie di circa 2.150 metri quadrati. Si tratta dei locali collocati al piano terra, che accoglieranno conferenze, attività espositive e iniziative musicali, e, al primo piano, delle aule che affacciano su piazza Kennedy, destinate per quest’anno accademico all’attività didattica del Verdi. 

Al taglio del nastro erano presenti la coordinatrice didattica dell’Accademia di Belle Arti Paola Babini, il presidente dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi” Adriano Maestri e la direttrice dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi” Anna Maria Storace.

 “Siamo molto felici di inaugurare oggi questi nuovi spazi all’interno di un edificio funzionale ed accogliente per gli studenti e le studentesse dei due storici istituti cittadini di alta formazione, due eccellenze del territorio che costituiscono parte integrante dell’identità artistica e culturale di Ravenna – dichiara il sindaco di Ravenna Michele de Pascale -. Il polo dedicato ad arte e musica in piazza Kennedy, oltre a potenziare la disponibilità di spazi per l’Accademia di Belle Arti e l’Istituto Verdi, potrà contribuire a valorizzare ulteriormente il patrimonio culturale ravennate, ponendosi come nuovo punto di riferimento nel ricco e variegato panorama creativo e artistico della città”.

L’evento inaugurale si è aperto con un momento musicale che ha visto protagonisti l’ensemble dell’Istituto “G. Verdi” e il soprano Elena Salvatori, sulle note di Massenet e Donizetti. Nel corso della mattinata è stato possibile inoltre visitare la mostra “Il libro ha radici e semi” a cura dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna, che coinvolge otto accademie tra Italia e Spagna.