Chi fosse interessare può ancora rivivere il percorso di Aligi Sassu tra i canti della Commedia grazie al catalogo pubblicato

Si è conclusa domenica 9 gennaio la mostra “Come una fiamma bruciante. La Commedia di Dante secondo Aligi Sassu”, ospitata dal 4 settembre scorso presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo.

Ora, per permettere il disallestimento dell’esposizione, il Museo Civico delle Cappuccine resterà chiuso al pubblico fino a lunedì 17 gennaio compreso.

Visitata da circa tremila persone, la mostra – promossa nell’anno dedicato alle celebrazioni dantesche e curata da Martina Elisa Piacente e Patrizia Foglia – ha presentato le opere che il maestro del Novecento Aligi Sassu (Milano, 1912 – Pollença, 2000) aveva dedicato alla Divina Commedia tra il 1981 e il 1987. È stato possibile ammirare l’intero ciclo di 113 opere pittoriche, tutti acrilici su cartone, non esposto al pubblico nella sua completezza da oltre vent’anni.

Organizzata dal Comune di Bagnacavallo in collaborazione con l’Archivio Aligi Sassu, la mostra Come una fiamma bruciante è stata patrocinata dal Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna e dal Comitato per le celebrazioni dantesche del Comune di Ravenna, e sostenuta da Edison Stoccaggio.

Chi fosse interessare può ancora rivivere il percorso di Aligi Sassu tra i canti della Commedia grazie al catalogo pubblicato per l’occasione e disponibile, anche tramite ordinazione, presso il museo.

Da martedì 18 gennaio il museo riaprirà con i seguenti orari: martedì e mercoledì 15-18; giovedì 10-12/15-18; venerdì, sabato e domenica 10-12/15-19.

Informazioni:
tel. 0545 280911 – [email protected]
www.museocivicobagnacavallo.it