Saranno inoltre visitabili sia la Sezione Antica che quella dedicata al Novecento e all’Arte contemporanea

In occasione della festa della Repubblica, il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo sarà aperto per l’intero ponte del 2 giugno, da giovedì 2 fino a domenica 5, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

I visitatori potranno ammirare la mostra “Nel segno della civetta. La donazione Pietro Diana”, appena inaugurata. L’esposizione, che rientra nella Biennale_OFF di Bagnacavallo e Ravenna, anticipazione della Biennale di Incisione dedicata a Giuseppe Maestri, propone un’accurata selezione tra le più di 180 incisioni generosamente donate al Gabinetto delle Stampe dalla moglie dell’artista, Angela Colombo.
Attraverso le circa sessanta opere incisorie esposte, si dà conto dell’intero percorso dell’artista milanese Pietro Diana (1931-2016), a partire dalla fase iniziale più naturalistica, in cui i soggetti celano già una certa vibrazione del segno rivelatrice delle tensioni interiori e dei simbolismi cui Diana darà voce nelle opere più tarde. Nella fase matura e maggiormente rappresentativa, Diana si dedica a tematiche fantastiche dal valore fortemente simbolico eredi della lezione di Goya, ricorrendo spesso nel suo universo iconografico alla civetta, animale notturno, enigmatico, sospeso nell’immaginario collettivo tra accezioni positive e negative.

Saranno inoltre visitabili sia la Sezione Antica che quella dedicata al Novecento e all’Arte contemporanea del Museo Civico, con collezioni che presentano importanti opere di pittura, scultura e grafica dal Medioevo a oggi.

Il museo si trova in via Vittorio Veneto 1/a.

Ingresso gratuito.

Informazioni:
tel. 0545 280911 – [email protected]
www.museocivicobagnacavallo.it