Sequestrati 6,4 chili di piante. I controlli dei Carabinieri

Ieri pomeriggio a Brisighella i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza per detenzione e coltivazione illecita di sostanze stupefacenti S.T., empolese classe 1967, operaio pregiudicato, e M.E., faentino disoccupato classe 1966. I militari hanno sorpreso i due in un terreno agricolo di mentre curavano 8 piante di cannabis alte circa un metro e venti. La successiva perquisizione domiciliare a carico di uno dei due, a Marradi, ha consentito il rinvenimento di altre 9 piante di cannabis e un bilancino di precisione. Le piante, dal peso complessivo di 6,4 chili, sono state poste sotto sequestro mentre i due sono stati tradotti in carcere a Ravenna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Arrestato sempre ieri B.A., marocchino residente a Savignano, classe 1975, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: l’uomo era stato fermato per un normale controllo dai Carabinieri in via Granarolo, a Faenza, ma l’atteggiamento sospetto e guardingo hanno fatto scattare la perquisizione personale: trovati 20 grammi di cocaina. Trascorsa la notte nella caserma di Faenza, l’uomo ha patteggiato 1 anno, mesi 9 e giorni 10 di reclusione; tremila euro di multa, pena sospesa.