La vittima aveva appena terminato il turno di lavoro

Aveva appena terminato il turno di lavoro al ristorante “Il Moro” e aveva raggiunto il parcheggio del locale, quando si è accorta che il parabrezza della sua vettura, una Fiat Grande Punto, era ghiacciato. E’ cominciata così la serie di eventi che avrebbe portato Anna Molinini, 47enne aiuto cuoca, a una tragica quanto assurda morte.

Per sciogliere il ghiaccio la donna prende una bottiglia di plastica e la riempie di acqua calda, poi torna verso l’auto. La tragedia avviene nel tentativo di azionare i tergicristalli: la signora apre lo sportello anteriore, lato guida, e inserisce la chiave nel cruscotto per azionare il sistema elettrico, ma nello stesso tempo avvia il motore, che con la prima marcia inserita fa spostare bruscamente la vettura in avanti di circa un paio di metri.
La parte anteriore sinistra della Punto si scontra con un furgone regolarmente in sosta sul lato opposto. Anna Molinini rimane incastrata tra il montante e la parte anteriore dello sportello del guidatore della sua auto. Vano l’intervento del personale di soccorso.
La salma della donna è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Cervia, a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’ispezione cadaverica.