L’intervento dei Carabinieri, chiamati dalla vittima

Ieri sera a Faenza, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato in flagranza per rapina in concorso i fratelli M.J. e A.J., marocchini di 25 e 29 anni, entrambi pregiudicati.

I due, in Corso Garibaldi, hanno aggredito un loro connazionale a pugni e calci rubandogli 200 euro in contanti dal giubbotto, per poi darsi alla fuga.
La vittima della rapina, che conosceva bene i fratelli, si è rivolto al 112, e i due sono stati bloccati poco dopo in piazza Fratti.

Questa mattina, a seguito di rito direttissimo presso il Tribunale di Ravenna, uno è stato associato in carcere a Ravenna mentre per l’altro è stato disposto l’obbligo di dimora a Modena, dove risiede. Per entrambi sono stati richiesti i termini a difesa.