Operazione dei Carabinieri di Faenza. Uomo denunciato per ricettazione

 Ieri in tarda serata, a Faenza, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del traffico di stupefacenti, hanno arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio Giorgia Bagnara, di Imola, classe 1983, residente a Faenza, censurata.

I militari hanno controllato un faentino che usciva da casa della Bagnara; insospettiti lo hanno controllato, recuperando gr. 10.6 di marijuana, acquistata poco prima nell’abitazione della donna.

Allora i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione nel domicilio, rinvenendo  29,5 grammi di marijuana; 44 pasticche di ecstasy; 42 grammi di sostanza da taglio; 3 bilancini di precisione; diverse bustine in cellophane; 200 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

L’acquirente è stato segnalato alla Prefettura per uso personale di stupefacente.

Trascorsa la notte nella camera di sicurezza della caserma di Faenza, questa mattina, comparsa davanti al Tribunale di Ravenna, la donna ha patteggiato 1 anno e 6 mesi di reclusione; euro 2.800 di multa; inoltre è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

 

Ieri pomeriggio, inoltre, a Faenza, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno denunciato a piede libero per ricettazione H.R, marocchino, classe 1990, residente a Faenza, censurato.

L’uomo è stato controllato in via Sarti a bordo di un’Alfa 147, risultata rubata il giorno prima a Faenza.

L’auto è stata restituita al legittimo proprietario.