L’allarme del consigliere Pasquale Minichini (Lista per Ravenna)

“Hera SpA mette bene in mostra quel che resta di una discarica aperta fino a qualche anno fa, con tanto di cartelli che vietano l’ingresso e lo scarico di rifiuti. C’è un però. All’esterno di essa la discarica continua ad essere considerata funzionante. Non siamo in aperta campagna ma in Viale Catone a Lido di Dante”. Il consigliere di Lista per Ravenna della Circoscrizione del Mare Pasquale Minichini lancia l’allarme sul degrado dell’area dell’ex discarica Hera a Lido di Dante. 

“Un tratto di strada che anche nel periodo invernale è mèta di una distensiva passeggiata – continua Minichini. C’è di tutto e di più, per deturpare e contaminare l’ambiente circostante. Inciviltà di taluni a prescindere, possibile che questa strada sia esclusa dall’essere controllata dagli operatori ecologici che hanno il precipuo dovere di girare per la località e pulire o, quantomeno, segnalare accumuli di rifiuti lasciati in luoghi non consentiti? Di certo sindaco ed assessori non sono nelle possibilità di conoscere tutto ciò che avviene sul territorio, ma ai suoi organi di vigilanza possibile che quell’immondezzaio, da tempo presente, non abbia meritato la debita attenzione?

Tutto è possibile, fuorché non accorgersi di una discarica abusiva al ciglio di una strada del centro cittadino. Sicuramente non si può tappezzare la località con occhi del grande fratello, ma controllare periodicamente ciò che avviene all’esterno di quel sito, che un tempo era adibito a discarica, è quanto mai indispensabile.

Adiacente a quell’obbrobrio risiedono cittadini di Lido di Dante che non vogliono condividere quell’ambiente immorale e corrotto, perché chi deve non controlla. La discarica è stata definitivamente chiusa? Hera provveda a bonificarne il sito trasferendo in altro posto tutto ciò che al suo interno giace in deposito, in modo da eliminare qualsiasi dubbio in chi, recandosi perché abituato a depositarvi i propri rifiuti, si adegui a conferirli in discariche autorizzate”.

(in alto le immagini della discarica)