L’appello ai genitori: “non portate i vostri figli a vedere questi spettacoli”

“No  agli  animali  schiavi  nei  circhi,  a  Faenza  e  in  tutta  Italia”. La denuncia arriva dalla  sezione  faentina di  Enpa  nei  confronti  dell’arrivo  in  città  del Circo  Martini,  spettacolo  itinerante  che  porterebbe con sé  decine  di  animali  esotici  ”in  cattività”. L’associazione ha dunque organizzato per i prossimi  giorni un sit-in  i protesta  pacifica.

“Con  l’autorizzazione  della  Questura – spiega l’Enpa –  i volontari saranno davanti  all’ingresso del circo,  al centro fieristico,  in  concomitanza con l’inizio di ogni spettacolo  e nelle due mattinate riservate  alla visita  dello  ‘zoo’  del  circo”.  Nello  specifico  gli  appuntamenti  sono giovedì 25 alle 10, alle 16.15 e alle 20.30, venerdì 26 e sabato 27 alle 16.15 e alle 20.30, domenica 28 alle 10.

“Diamo vita  – spiegano gli organizzatori – ad una forma di protesta assolutamente non violenta che  possa  coinvolgere  più  persone  possibili,  tutti coloro che ripudiano  l’idea  di  un  “regno  degli animali” dove gli animali sono tenuti in cattività e costretti alla sofferenza. Abbiamo già ricevuto adesioni  e  sostegno,  tocchiamo  con  mano  ogni  giorno  quanto  stia  aumentando  la  sensibilità dell’opinione pubblica verso questi argomenti, ma c’è ancora molto da fare per garantire a tutti i nostri amici animali di non essere vittima di qualsiasi forma di tortura o costrizione.

Il  nostro  appello   -  proseguono all’Enpa  -  va in  primis  ai  genitori, affinché  non  portino i propri figli ad assistere a questi “spettacoli”:  che  messaggio  educativo  può  dare  a  un  bambino  l’utilizzo  di  animali  in  schiavitù? Nel 2013 sono ancora queste le forme di “divertimento” che vogliamo proporre ai nostri figli?”.
Per  info: www.rifugiodelcanefaenza.org e  su  facebook  alla  pagina  “Rifugio  del  cane
Enpa Faenza”.